Cancer Council

Smettere di fumare

Smettendo di fumare si avvertono dei benefici sulla salute dopo solo due ore di astinenza.

La dipendenza dal fumo è indotta dalla nicotina. La nicotina è una droga che produce effetti su varie parti del corpo e a lungo andare crea uno stato di dipendenza. Quando si smette di fumare, si avvertono i sintomi dell’astinenza. Quest’ultimi sono rappresentati da ansia, irritabilità e aumento dell’appetito. Alcune ricerche hanno dimostrato che la dipendenza da nicotina è simile a quella da eroina o cocaina. Sebbene smettere di fumare non sia semplice, con il giusto supporto e la consapevolezza che i sintomi dell’astinenza scompariranno dopo poche settimane, si può riuscire a smettere. Il segreto è pianificare delle strategie da adottare quando il desiderio di fumare diventa incontenibile.

Tutti i fumatori associano il consumo di tabacco a vari stati d’animo, eventi o luoghi.

I motivi principali che inducono a fumare derivano dall’associazione del fumo a emozioni come stress, tristezza, rabbia. Il fumo può anche essere associato al piacere e quindi rappresentare una ricompensa per un compito svolto o un mezzo per rilassarsi. Altri fattori sono rappresentati dall’influenza esercitata dalla società, dall’abitudine e dalla dipendenza. Il fumo può suscitare un senso di appartenenza a un gruppo o essere legato allo svolgimento di certe attività, come guidare o bere in compagnia. Infine, fumare può rappresentare semplicemente la soddisfazione del desiderio di nicotina.

Quali sono i motivi che vi inducono a fumare?  Individuateli e annotateli.

Dopodiché, riflettete sui benefici di smettere di fumare. Annotateli e confrontate le due liste.

Smettere può essere semplice o difficile in base a come affronterete questa sfida, quindi preparate delle strategie che vi aiutino a superare i momenti difficili.

Prendete nota del recapito telefonico del servizio Quitline: 13 7848 (13 QUIT)

Quitline è un servizio telefonico gratuito finanziato dallo stato che fornisce assistenza per smettere di fumare. Nel Nuovo Galles del Sud, il servizio è disponibile dalle 7.00 alle 22.30 nei giorni feriali e dalle 9.00 alle 17.00 nei giorni festivi. Tuttavia, si può anche chiamare in orari diversi per ordinare un kit per smettere di fumare, ascoltare informazioni registrate e lasciare il proprio recapito telefonico per essere richiamati.

Esistono vari metodi per smettere di fumare. Alcune persone si astengono definitivamente dal fumo, altre ricorrono a terapie sostitutive della nicotina, alcune frequentano gruppi mentre altre ricorrono a metodi per rafforzare la loro volontà di smettere come l’agopuntura, la meditazione, l’ascolto di messaggi registrati o l’ipnosi.

Informatevi presso il vostro medico o farmacista sui vari metodi per smettere di fumare. Vi segnaliamo anche due dei farmaci prescrivibili che si sono dimostrati tra i più efficaci per smettere di fumare: Bupropion (la cui denominazione commerciale è Bupropion-RL, Clorprax, Prexaton, o Zyban SR) e Varenicline (la cui denominazione commerciale è Champix). Nessuno di questi farmaci contiene nicotina, ma entrambi contengono sostanze chimiche simili alla nicotina che agiscono sul sistema nervoso e devono essere prescritte da un medico.

È stato dimostrato che i fumatori accaniti mediante l’uso corretto dei seguenti prodotti possono raddoppiare le possibilità di smettere.

Terapie sostitutive della nicotina: compresse, cerotti, gomme, pastiglie e inalatori. Tutte le terapie sostitutive della nicotina vengono vendute senza prescrizione medica in qualunque farmacia e alcune sono persino acquistabili presso altri esercizi commerciali, supermercati e stazioni di servizio.

Bupropion – (Bupropion, Clorprax, Prexaton, Zyban SR)
Questi medicinali richiedono prescrizione medica.

Varenicline (Champix)
Questo medicinale richiede prescrizione medica.

Se recentemente avete subito un attacco di cuore, siete in stato interessante o nel periodo di allattamento, consultate il vostro medico prima di utilizzare questi prodotti.

Trovate qualcuno motivato come voi a smettere in modo da sostenervi reciprocamente e decidete cosa fare nelle situazioni di stress, stanchezza o ira. Molte persone hanno riscontrato che smettendo di fumare si sentono più rilassati, in quanto la dipendenza dalla nicotina aumentava il loro livello di stress. Il giorno prima di smettere ripulite la vostra casa e la vostra automobile e se acquistate le sigarette nello stesso negozio dove fate la spesa, cercate di fare la spesa da qualche altra parte per un paio di settimane per evitare tentazioni.

Statistiche sul fumo

  • Il fumo provoca dal 20% al 30% dei cancri umani. (1)
  • Il numero di nuovi casi di cancro dei polmoni stimati ogni anno nel mondo è pari a 1,5 milioni. Circa l’80% di questi nuovi casi sono riconducibili al tabagismo. (2)
  • Nel 2005, in Australia il fumo ha provocato 11.308 nuovi casi di cancro. (3)
  • Nel 2005, in Australia sono stati stimati 8.155 decessi per forme di cancro provocate dal fumo. Di questi decessi, 5.738 sono stati provocati dal cancro dei polmoni. (3)
  • Nel 2003, il Territorio del Nord ha registrato la più alta percentuale di decessi provocati da forme di cancro riconducibili al tabagismo di tutti gli stati e territori australiani (53% in più rispetto alla percentuale nazionale). (4)
  • Nel 2008, nel Nuovo Galles del Sud si sono verificati 13.213 decessi per cancro, 3.260 nuovi casi di cancro dei polmoni e quest’ultimo ha provocato 2.664 decessi. (5)
  • Nel 2008, nel Nuovo Galles del Sud il tabagismo è stato identificato come il maggiore fattore di rischio per il cancro dei polmoni, della vescica, della cervice, della testa, del collo, delle labbra, del pancreas, dell’esofago, dell’intestino e del rene. (5)

Molti ex-fumatori hanno fatto vari tentativi prima di riuscire a smettere definitivamente. La pianificazione aumenta le possibilità di successo. Non dimenticate che, se smettete di fumare avvertirete già dei benefici sulla salute dopo solo due ore di astinenza.

Per ulteriori informazioni clicca qui per scaricare una Scheda informativa del Cancer Council (PDF)

Materiale da consultare in inglese

1.  U.S.Department of Health and Human Services. (2010); How Tobacco Smoke Causes Disease: The Biology and Behavioral Basis for Smoking-Attributable Disease: A Report of the Surgeon General. Atlanta, G.A.: U.S. Department of Health and Human Services, Centers for Disease Control and Prevention, National Center for Chronic Disease Prevention and Health Promotion, Office on Smoking and Health.

2. Boyle P, Levin B (Eds). World Cancer Report. IARC Press. Lyon 2008

3. AIHW (Australian Institute of Health and Welfare) & AACR (Australasian Association of Cancer Registries) 2008. Cancer in Australia: an overview, 2008. Cancer series no. 46. Cat. no. CAN 42. Canberra: AIHW. www.aihw.gov.au/publications/can/ca08/ca08.pdf  (PDF Size 532 KB)

4. Begg S, Vos T, Barker B, Stevenson C, Stanley L, Lopez AD, 2007. The burden of disease and injury in Australia 2003. Australian Institute of Health and Welfare. Canberra 2007.

5. Tracey E, Kerr T, Dobrovic A, Currow D. Cancer In NSW: Incidence and Mortality Report 2008. Sydney: Cancer Institute NSW, August 2010.