Cancer Council

Il dolore oncologico

Il dolore può avere un impatto notevole sulla vostra vita, impedendovi di fare le cose che desiderereste fare. Alleviare il dolore può consentirvi di riprendere molte delle attività che amate svolgere.

Non tutti i pazienti oncologici avvertono dolore e quelli che lo avvertono non soffrono continuamente.

Le cause più frequenti di dolore oncologico includono:

  • Il tumore comprime organi, nervi oppure ossa
  • Il cancro ha bloccato alcuni vasi sanguigni provocando un’insufficienza circolatoria
  • Un organo o un canale risulta bloccato
  • Presenza di infezione, gonfiore o arrossamento (infiammazione)
  • Effetti collaterali derivanti da chemioterapia, radioterapia o trattamento chirurgico
  • Indolenzimento muscolare dovuto a tensione o inattività
  • Presenza di una frattura ossea
  • Perdita di peso e impedimenti posturali che causano mal di schiena.

Non lasciate che il dolore diventi incontrollabile prima di fare qualcosa per alleviarlo. Cercate di capire qual è il rimedio più efficace per voi. Ad esempio, alcune persone impiegano tecniche di rilassamento associate ad antidolorifici. Non esiste un rimedio universale per alleviare il dolore, ma in genere ne esiste uno ad hoc per ogni paziente. Imparate a conoscere voi stessi e a trovare quello giusto per voi. Spesso quando il paziente è riposato e vigile, può impiegare metodi per alleviare il dolore che richiedono più energia. Quando invece è stanco, può impiegare metodi che richiedono meno energia. Ad esempio, alcuni quando sono riposati cercano di concentrarsi su qualcosa di diverso dal dolore (distrazione), mentre quando sono stanchi ricorrono all’impiego di impacchi caldi o freddi sulla parte dolorante.

Siate ottimisti e continuate a provare. Alcune cose, che credete non possano giovarvi, potrebbero invece rivelarsi efficaci. Provate ogni metodo più di una volta. Se non ha funzionato la prima volta, continuate a riprovare prima di rinunciare. Quello che non ha funzionato oggi, potrebbe rivelarsi efficace domani. Esistono team composti da vari professionisti sanitari che collaborano per aiutarvi a gestire il dolore.

Questi team propongono al paziente terapie palliative per alleviare i sintomi e i disturbi provocati dal cancro, come il dolore, la nausea, la stitichezza o la difficoltà di respirazione (dispnea), per migliorare quanto più possibile la qualità della sua vita. Questi team comprendono medici, infermieri, psicoterapisti, terapisti occupazionali e assistenti sociali. Si può ricevere assistenza da questi team a qualsiasi stadio della malattia e quindi il ricorso a cure palliative non significa assolutamente che non ci siano più speranze di guarigione.